DISTurbi Visivi

Rubrica a cura di Antonello Eritreo. Per ragionare insieme sulla nostra società e rimuovere la cataratta virtuale che annebbia la nostra vista.

Occhio alla politica : ma dov’è finita? – 31

occhio alla politica

Facile vedere e descrivere lo spettacolo che in questi ultimi tempi dà la politica. Meno facile è chiedersi il perché di un copione così sui generis Meno facile ancora è tentare di darsi spiegazioni. Quando un’automobile non parte è inutile imprecare o, considerando genericamente un “qualcuno” responsabile del guasto, coprirlo di insulti. Per gli antichi greci la politica era l’arte di governare gli Stati, la città, la comunità dei cittadini. Non ho sentito nessuno parlare in … [Continua...]

Occhio alla desolazione (a non pestarla) – 30

1

Il percorso dello sgretolamento dell’uomo procede a passo svelto. Ricordo i precedenti articoli, scritti qualche anno fa. Citavo il consumismo a servizio di chi tiene ad ingrassare il proprio ventre. La base dello sviluppo esponenziale della cultura del consumo è l’indebolimento dell’io; tale fragilità provoca l’uomo ad agire per crescere, mantenere o non perdere il proprio grande o piccolo agio economico. Azione tesa all’avere piuttosto che all’essere. La sensazione è che dell’essere non ve … [Continua...]

Occhio alle Radici – 29

alberi

Tra uno spread e una nevicata; tra un aumento della benzina e la coda alla posta, tra una bolletta da pagare e la spesa da fare; tra una preoccupazione e l'altra, una fatica e, a volte, un dolore, passa il nostro tempo. Giornate fatte di notizie: quelle cattive portano racconti di morte e di violenza, di povertà estrema, portano testimonianze di vite che si sviluppano nella miseria; quelle buone parlano di una vincita a un gioco di stato oppure, molto più raramente, la vittoria della … [Continua...]

Occhio alla Crisi, ma quale Crisi? Crisi di che? – 28

occhio

(Piccole Storie di Uomini). Ci fu un tempo in cui gli uomini, abitanti alcune regioni del mondo, consumavano di tutto spensieratamente, essi si trastullavano mangiando caramelle, bistecche, pistacchi. L’uomo fumava, mangiava e beveva, senza alcun limite. In seguito, nella sua vita, apparvero le vetrine; allora l’uomo, preso dall’entusiasmo, iniziò a consumare anche vestiti, ornamenti, libri, affettatrici. L’uomo viveva felice e tutte le mattine si alzava e, con entusiasmo, usciva a … [Continua...]

L’occhio vede, la ragione chiede? – 27

terra

Porsi delle domande è identificativo dell’uomo, tutti gli uomini si pongono domande, il quando e il come appartiene alla libertà di ciascuno. Credo che in tutti noi sia continuo il bisogno di dare significato concreto ad ogni immagine che osserviamo, ogni nostra esigenza e gesto compiuto. Di quanto sia cogente questa sete di significato possiamo accorgercene nei momenti in cui possiamo godere di un sano silenzio. L’urgenza di significato l’avvertiamo in forma potente anche quando ci troviamo … [Continua...]

Occhio alle Scarpe – 26

scarpe

Le scarpe, più che calzature, le intendo come metafora del cammino della vita. La scelta della grandezza della scarpa, fatta da noi, varia a seconda della libertà di movimento che vogliamo permettere al piede. La scarpa rappresenta la scelta o le scelte che compiamo nella vita, piccole o grandi scelte. La scarpa rappresenta la concretizzazione delle nostre scelte, le scelte di ogni istante della vita. La scarpa protegge e nasconde il piede mentre il corpo si muove secondo la nostra … [Continua...]

Vedo ma non sento. Occhio sì, orecchie no. – 25

vedo-ma-non-sento

Se prima si poteva parlare di una cataratta virtuale, da eliminare con esercizi e attraverso una diversa attenzione alla realtà, oggi la situazione si è rapidamente involuta. Dalla cataratta virtuale che ingrigisce i colori della vita si è passati al buio quasi totale. La terra trema e ovunque l’occhio guardi si trova ad osservare la paura. In alcune parti del mondo si vedono uomini armati che hanno un unico desiderio: uccidere il nemico. Uomini capaci di uccidere ovunque e … [Continua...]

L’Occhio, lo Specchio, la Felicità – 24

bambino che sorride

L’incontro con il proprio io è indispensabile alla vita. Senza un rapporto franco, affettuoso, vero, con il proprio io, non si inizia l’avventura gioiosa della vita. È strano notare che, in una società come la nostra, piena di luci e di persone che si muovono con i mezzi più disparati; in una società determinata dal rumore e dal caos, manchi quello spazio di silenzio in cui l’uomo possa guardarsi in viso e chiedersi (leopardianamente): “a che tante facelle?”. È strano notare come nel … [Continua...]

Migliorare la Propria Vista Si Può: la Scoperta dell’io, del mio io – 23

stallone

Il breve, ma impegnativo, esercizio del mattino: una riflessione su se stessi nell’apprestarsi ad affrontare la giornata, potrebbe aver lasciato un segno nel tempo che segue. Guardarsi negli occhi e chiedersi, con tutta la sincerità di cui disponiamo (ricordiamo che siamo soli, nessuno ci vede o ci sente), per quale scopo e con quale consapevolezza usciamo dal bagno e poi da casa per affrontare il nuovo giorno. Per alcuni la giornata trascorre senza che si abbia il tempo di distrarre … [Continua...]

Migliorare la Propria Vista Si Può! (la scoperta dell’io) – 22

disturbi-visivi

In passato abbiamo espresso varie riflessioni sulla società e sull’individuo che la compone e in qualche modo la determina, ora proporrei un’immersione nell’io. Oggi si parla di io, per dirla come il grande Totò: si parla di me medesimo. La scelta nasce dalla considerazione che, fino a quando si parla degli altri, si parla e basta, quando si parla di sè si inizia a procedere; a volte inizia quel percorso che ha del miracoloso che sta sotto il nome di cambiamento. Uso il pluralis … [Continua...]